Tecnologie, impianti e materiali per la fissione nucleare

L'ENEA svolge attività di ricerca e sviluppo nel settore della fissione nucleare, un ambito del panorama scientifico nazionale dove ha sempre rivestito un ruolo primario, per le competenze e le esperienze maturate fin dalla sua costituzione. Le attività sono focalizzate sulla ricerca e sviluppo di sistemi nucleari avanzati, sullo sviluppo di tecniche per la caratterizzazione radiologica di materiali nucleari, sulla corretta gestione e smaltimento dei rifiuti radioattivi, sulla modellistica del sistema reattore e sulla ricerca e sviluppo nel campo delle radiazioni ionizzanti, anche per la produzione di radiofarmaci. Il Decreto Legislativo 52/2007 conferisce all’ENEA il ruolo di gestore del Servizio Integrato Nazionale di raccolta e gestione dei rifiuti radioattivi di origine non elettro-nucleare.

L'ENEA svolge queste attività nell’ambito della Divisione Tecnologie, Impianti e materiali per la fissione nucleare del Dipartimento FSN, che raggruppa presso i Centri Ricerche di Casaccia, Frascati e Saluggia le risorse strumentali e di personale che rappresentano un prezioso insieme di esperienze e competenze multidisciplinari, praticamente uniche nel contesto nazionale.

Il ruolo rivestito dalla Divisione è di notevole importanza nel campo della fissione nucleare, dell’impiego delle radiazioni ionizzanti, della manipolazione e caratterizzazione radiochimica di materiali contenenti radioisotopi e garantisce l’espletamento di attività tecnico-scientifiche di eccellenza, tra le quali:

  • gestione ed esercizio dei due principali reattori di ricerca nazionali (TRIGA-RC1 e RSV-TAPIRO) e di altre facility di irraggiamento presso il Centro Ricerche di Casaccia;
  • gestione ed esercizio del laboratorio di riferimento nazionale per la caratterizzazione dei materiali nucleari (autorizzato con nulla osta di categoria A, come previsto dal Decreto Legislativo 230/95), affiliato ad ENTRAP, organizzazione europea che riunisce le principali realtà attive nella caratterizzazione e gestione dei rifiuti radioattivi;
  • ricerca nel campo delle radiazioni ionizzanti presso la facility di irraggiamento gamma Calliope, per la qualifica di componenti e materiali dell’industria aerospaziale, nucleare ed elettronica;
  • coordinamento e gestione del Servizio Integrato Nazionale di raccolta e gestione dei rifiuti radioattivi di origine ospedaliera, industriale e della ricerca, attraverso una convenzione quadro con la società partecipata NUCLECO S.p.A. e gli operatori accreditati;
  • sviluppo tecnologico di metodi, processi, componenti e sistemi relativi ad impianti nucleari a fissione per i settori della sicurezza nucleare, dei reattori nucleari di generazione attuale ed avanzata e per la chiusura del ciclo del combustibile nucleare;
  • attività modellistica e di simulazione sul sistema reattore e sui sistemi avanzati di controllo e protezione;
  • ricerca e sviluppo di infrastrutture utili alla produzione di radiofarmaci per i centri di medicina nucleare, mediante tecniche di irraggiamento neutronico;
  • formazione tecnica, per incrementare le competenze di settore, e informazione al pubblico ed agli stakeholder, per migliorare le conoscenze sui vari aspetti dell’uso pacifico dell’energia nucleare;
  • supporto tecnico-scientifico ed istituzionale, mediante personale tecnico altamente specializzato, per il decommissioning delle installazioni nucleari e per la realizzazione del deposito nazionale e geologico dei rifiuti radioattivi, in collaborazione con Sogin S.p.A.

La Divisione si avvale dei reattori nucleari di ricerca per sperimentazioni di fisica dei materiali e di medicina nucleare, nonché di impianti sperimentali per prove e qualifiche di materiali, componenti e sistemi. Dispone anche di dotazioni strumentali per l’analisi e la caratterizzazione radiochimica di materiali nucleari e rifiuti radioattivi, per la qualificazione di processi di manipolazione e per lo sviluppo di metodiche innovative di caratterizzazione radiologica.

Il Laboratorio Mobile di Radiochimica e Caratterizzazione Radiologica permette al nostro Paese di ottemperare a quanto stabilito dal Protocollo Aggiuntivo all’Accordo di Verifica del Trattato di Non-Proliferazione Nucleare. Garantisce interventi in situ per il supporto nella gestione di criticità in ambito nucleare, con azioni di sicurezza e salvaguardia.

Competenze e dotazioni infrastrutturali permettono il supporto tecnico-scientifico ed operativo alle Pubbliche Amministrazioni, nonché le funzioni di trasferimento tecnologico al mondo produttivo. La Divisione è un soggetto tecnico scientifico estremamente qualificato, in grado di promuovere la partecipazione a gruppi di lavoro afferenti ad organismi nucleari internazionali (IAEA, OECD), attività congiunte con le Technical and Scientific support Organizations (TSO) e programmi di ricerca finanziati dall’EURATOM, per il nucleare di quarta generazione e per la gestione in sicurezza e lo smaltimento definitivo dei rifiuti radioattivi.

Reattore Tapiro
Reattore di ricerca RSV-TAPIRO
Reattore Triga
Reattore di ricerca TRIGA-RC1

Stampa