Agenzia nazionale per le nuove tecnologie,
l'energia e lo sviluppo economico sostenibile
Dipartimento Fusione e Tecnologie per la Sicurezza Nucleare

Qualificazione e taratura di rivelatori a neutroni

Le pratiche di dosimetria neutronica applicate ai reattori TRIGA RC-1 e R.S.V. TAPIRO consentono di determinare i flussi neutronici spettrali nelle posizioni d’interesse, tipicamente per qualificare i detti flussi al fine di progettare le esperienze, o come controllo qualità all’atto della realizzazione delle esperienze stesse.

La conoscenza del flusso neutronico spettrale consente di eseguire anche esperienze di qualificazione e taratura di rivelatori per neutroni e relativa strumentazione elettronica. Dalla conoscenza dello flusso neutronico spettrale è difatti possibile calcolare la risposta teorica del rivelatore attraverso un  codice di simulazione, e poi verificarla in campo conducendo un’esperienza d’irraggiamento. Analogamente è possibile studiare e qualificare anche le prestazioni della strumentazione elettronica a supporto del sistema di rivelazione.

I reattori TRIGA RC-1 e R.S.V. TAPIRO offrono diversi canali sperimentali con caratteristiche spettrali estremamente diverse tra loro, consentendo di qualificare la risposta degli apparati in funzione della specifica dominanza nella distribuzione energetica dello spettro neutronico delle componenti termica, epitermica e veloce. Inoltre, la possibilità di modulare la potenza del reattore consente di valutare anche le caratteristiche di proporzionalità e linearità di risposta e prestazioni ottenute.

Tipiche attività di qualifica riguardano rivelatori “classici” come BF3, boron-lined, camere a fissione contenenti 235U, nonché strumentazione appositamente disegnata per specifiche esperienze.

feedback